Banner

Ordinanze

Ordinanza 14/10
Oggetto: Divieto di circolazione e tran...
Ordinanza 12/10
Oggetto: Ordinanza contingibile e urgen...
Ordinanza 13/10
Oggetto: Organizzazione della circolazi...
Ordinanza 2/10 3° Settore
Oggetto:   Pulizia di terreni non occu...

Chi è online

 16 visitatori online
Comune di Casamarciano
Erogazione agevolazioni tariffarie PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 17 Settembre 2014 08:03

BANDO PER L'EROGAZIONE DELLE AGEVOLAZIONI TARIFFARIE A CARATTERE SOCIALE PER LE UTENZE DEL S.I.I. DELL'ATO 3 CAMPANIA


Istituzione Bonus Idrico


Bando

Domanda

 
Avviso progetto Servizio Civico Comunale PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 30 Luglio 2014 07:25

IL RESPONSABILE SETTORE AA.GG.

porta a conoscenza che con delibera di G.M. n. 72 del 24.07.2014, è stato riproposto il progetto del Servizio Civico Comunale - annualita’ 2014/2015 -, approvato con delibera di G.M. n. 70 del 23.07.2013, limitatamente al campo di attività: Supporto Settore Tecnico/ Tecnico Manutentivo – Ufficio Tecnico Manutentivo.


Il servizio civico ai sensi art. 1 del vigente regolamento comunale:

− è un’attività socialmente utile specifica, che si differenzia da altre attività socialmente utili, quali ad esempio l’attività di volontariato, la partecipazione attiva ad associazioni e cooperative sociali;

− è un’attività socialmente utile caratterizzata dal conseguimento da parte del prestatore di un rimborso spese;

− non rientra nel sistema socio-assistenziale ed esercitarlo non significa beneficiare di un servizio assistenziale;

− risponde primariamente all’obiettivo di rendere protagonisti del benessere collettivo di Casamarciano gli stessi cittadini che dando un contributo attivo e mirato a sostegno dei progetti comunali dedicati al servizio civile possono sentirsi parte fondamentale della crescita del benessere dell’intera comunità Casamarcianese, garantendo al tempo stesso l’obiettivo dell’amministrazione comunale di creare per i giovani utili occasioni per poter esprimere le loro potenzialità individuali.

- è esercitato con orario limitato e flessibile, adeguato alla condizione, alle esigenze, alle potenzialità, alla progettualità personale ed alle esigenze dei progetti comunali dedicati al servizio civile.

Si concretizza attraverso attività che non rientrano nel sistema competitivo di mercato.

Ha le specifiche finalità di:

- consentire il mantenimento e il potenziamento delle capacità individuali di quelle persone inoccupate e/o disoccupate che, svolgendo un’attività di utilità civica, traggono motivo di fiducia, sicurezza e autostima;

- favorire la conservazione, la valorizzazione e il trasferimento delle competenze acquisite in precedenti esperienze professionali e/ o di formazione;

- perseguire obiettivi di prevenzione sociale, tenendo conto delle acquisizioni psicologiche, mediche, educative concordi nel ritenere che l’inattività accelera i processi di disagio psico-fisico;

- arricchire la comunità con lavori di supporto, non di sostituzione, preziosi per lo svolgimento e lo sviluppo della vita civile, che una persona motivata può fornire in forme e modi adeguati.

Ai sensi dell’art. 3 del vigente regolamento comunale il Servizio Civico si concretizza:

a) in attività tese al miglioramento dell’efficacia dei servizi gestiti dal Comune.

b) in attività finalizzate alla salvaguardia e tutela del patrimonio comunale;

c) in attività a favore della popolazione minorile ed anziana;


Gli interessati dovranno presentare domanda di ammissione al Comune di Casamarciano tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 12.00 e nel giorno di martedì e giovedì dalle ore 15.30 alle ore 18.30 fino alla data di scadenza fissata improrogabilmente al 07/08/2014


A seguito del presente avviso pubblico gli interessati potranno presentare domanda in carta semplice al Settore Affari Generali, corredata da;

- certificato medico attestante la sana e robusta costituzione;

- fotocopia documento di riconoscimento;

- fotocopia del codice fiscale;

- curriculum vitae aggiornato,

- modello ISEE anno 2013 o dichiarazione sostitutiva attestante il reddito mobile ed immobile del nucleo familiare del richiedente.


SELEZIONE E FORMAZIONE DELLA GRADUATORIA

Al termine prefissato per la presentazione delle domande, verrà formulata la graduatoria. Sarà data la precedenza a coloro che hanno riportato un punteggio maggiore sulla base degli esiti di un colloquio attitudinale, con relativa assegnazione di un punteggio da 0 a 3 punti, di cui 0 ha valore di inidoneità, 1 sufficiente, 2 discrete competenze e 3 ottime competenze. Il colloquio verrà espletato da una Commissione tecnica composta da: Presidente: il Responsabile del Settore Affari Generali; membro: il Responsabile del Servizio Tecnico/Tecnico Manutentivo o suo delegato; membro - il Responsabile dei Servizi Sociali.

Nel caso di parità di punteggio nel colloquio attitudinale si terrà conto, per la formazione delle graduatorie, per primo delle competenze professionali, in secondo luogo dell’eventuale situazione reddituale(dando precedenza alle persone con situazione reddituale inferiore) ed infine, compatibilmente con le esigenze del servizio interessato, sarà data preferenza ai selezionati più anziani.

La domanda può essere presentata da un solo componente del nucleo familiare.

L’ammissione al servizio non è compatibile con nessuna altra forma di assistenza erogata direttamente o indirettamente da organismi pubblici.

Sulla base delle domande pervenute sarà formulata apposita graduatoria attenendosi ai criteri di cui all’art 7 del vigente Regolamento comunale.

Le risorse umane, adeguatamente selezionate, saranno impiegate dall’Amministrazione comunale per svolgere servizi di utilità collettiva nel campo di attività sotto elencato, previo opportuno coordinamento tra gli uffici comunali interessati:



· Supporto Settore Tecnico/Tecnico Manutentivo - Ufficio Tecnico Manutentivo.;


DISCIPLINA DEL SERVIZIO CIVICO


Ai sensi dell’art. 8 del vigente regolamento: NATURA E DURATA DELL'INCARICO

L’affidamento dell’incarico di servizio civico dovrà avvenire mediante un incarico specifico per tale attività, che esclude l’instaurazione di ogni rapporto di lavoro subordinato.


Ai sensi dell’art. 9 del vigente regolamento: ASSICURAZIONE

I cittadini che prestano il Servizio Civico saranno assicurati a cura dell’Amministrazione Comunale, sia per gli infortuni che dovessero subire durante il servizio, sia per la responsabilità civile verso terzi.


Ai sensi dell’art. 10 del vigente regolamento: ORARIO

L’orario massimo previsto dall'incarico sarà di 70 ore medie mensile, distribuite in modo tale da salvaguardare le finalità del servizio.


Ai sensi dell’art. 11 del vigente regolamento: ENTITÀ DEL COMPENSO

Il compenso forfettario assimilabile al mero rimborso spese, onnicomprensivo da liquidarsi mensilmente, sulla base dei servizi effettivamente svolti, è stabilito dalla Giunta Comunale in €. 400,00 mensili.


Ai sensi dell’art. 12 del vigente regolamento:GESTIONE DEL SERVIZIO

Il servizio sarà gestito dal Responsabile del Settore Affari generali, in concertazione con il Responsabile del Servizio Sociale e coordinato operativamente dal Responsabile del Servizio Comunale di Competenza che articolerà i piani operativi e controllerà le attività effettivamente svolte.


Ai sensi dell’art. 13 del vigente regolamento:RINUNCIA E REVOCA

Gli incaricati possono in qualsiasi momento recedere dall'incarico, dandone comunicazione scritta, con preavviso di almeno 7 gg., salvo gravi motivi non prevedibili.

L’Amministrazione Comunale, su segnalazione del Responsabile del servizio comunale di Competenza, ha facoltà di revocare l’incarico conferito qualora non fosse soddisfatta del servizio prestato, in base all'incarico conferito o grave pregiudizio per il servizio stesso. La revoca sarà comunicata per iscritto con motivazione.

Qualora uno o più incaricati non prestino il servizio loro assegnato per un periodo superiore ai 15 giorni, non giustificato, l’Amministrazione Comunale può procedere alla loro surrogazione nel rispetto della graduatoria succitata.

Per tutto quanto non previsto nel presente Regolamento si fa ricorso a quanto stabilito dalle vigenti normative di legge statali e regionali, nonché dai vigenti Regolamenti Comunali.


RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO

Il Responsabile del procedimento è individuato nella persona del Responsabile del Settore Affari Generali.


TRATTAMENTI DATI PERSONALI

1.I dati personali raccolti in applicazione del presente avviso saranno trattati esclusivamente per le finalità dallo stesso previste.

2. I singoli interessati hanno facoltà di esercitare i diritti loro riconosciuti dal D.Lgs. 196 del 30.06.2003 e successive modificazioni.

3 I dati che saranno acquisiti dal Comune di Casamarciano, in attuazione del presente avviso, saranno conservati e trattati in modo conforme alla normativa vigente.

4. Responsabile del trattamento dei dati è il Comune di Casamarciano nella persona del Responsabile del Settore Affari Generali.

5. I dati, saranno, altresì, trattati in conformità alle norme vigenti, dagli addetti agli uffici dell’ente tenuti alla applicazione del vigente regolamento comunale.

6. I dati possono essere oggetto di comunicazione e/o diffusione a soggetti pubblici e privati in relazione alle finalità del regolamento comunale vigente.


Casamarciano lì 30/07/2014

Il Responsabile del Settore Affari Generali

(Ass.re Dott.ssa Carmela De Stefano)

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 30 Luglio 2014 07:29
 
Avviso conferimento incarico PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 11 Giugno 2014 07:26

AVVISO PUBBLICO

PER IL CONFERIMENTO DELL’INCARICO DI RESPONSABILE DEL 4° SETTORE TECNICO CATEGORIA D-D1 MEDIANTE CONTRATTO A TEMPO DETERMINATO E PART TIME (18 H SETTIMANALI) AI SENSI DELL’ART. 110 DEL TUEL.

IL RESPONSABILE DEL SETTORE AFFARI GENERALI

 

In esecuzione della Determina n. 189/AA.GG. del 09.06.2014;

VISTO l’art. 110 del T.U.E.L. approvato con D. Lgs. 267/2000;

VISTO il D. Lgs. 165/2001;

VISTO lo Statuto Comunale del testo vigente;

VISTO il Regolamento di Organizzazione degli Uffici e dei Servizi;

VISTI i vigenti C.C.N.L. del Comparto Regioni Autonomie Locali;

VISTE le altre norme vigenti in materia;

RENDE NOTO

 

che questa Amministrazione Comunale intende procedere alla selezione pubblica per l’individuazione di una unità di personale cui conferire l’incarico di Responsabile del 4° Settore Tecnico con contratto a tempo determinato, ai sensi dell’art. 110 comma 1 del D. Lgs. n. 267/2000, a tempo parziale (18 ore settimanali).

L’Amministrazione garantisce pari opportunità tra uomini e donne per l’accesso al lavoro ed il trattamento sul lavoro, ai sensi della l. n. 125/1991 e in base a quanto previsto dagli artt. 35 e 57 del D. Lgs. n. 165/2001.

1. Tipologia e durata del contratto.

1. L’incarico sarà conferito dal Sindaco con proprio decreto e dal medesimo potrà essere revocato, per i motivi e con le modalità fissate dal CCNL del Comparto Enti Locali e del Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi. La revoca dell’incarico comporterà, altresì, la risoluzione di diritto del contratto di lavoro. Gli effetti del decreto sono comunque subordinati alla stipula del contratto.

2. Il soggetto destinatario dell’incarico sottoscriverà il contratto di lavoro a tempo determinato e parziale con articolazione dell’orario flessibile di 18 (diciotto) ore settimanali di servizio. Egli dovrà garantire idonee presenze settimanali presso la sede municipale e, comunque, in tutti i casi di urgenza e necessità o su semplice richiesta del Sindaco.

3. L’inquadramento avverrà secondo la disciplina contrattuale vigente in materia di sistema di classificazione professionale

4. L’incarico avrà durata di mesi sei, con decorrenza dalla data di sottoscrizione del contratto.

Alla scadenza, ove sussista la necessità, sulla base della normativa vigente e delle disponibilità di bilancio, il contratto potrà essere prorogato. In ogni caso, il contratto non potrà avere durata superiore a quella del mandato elettivo del Sindaco in carica e non potrà essere trasformato in contratto a tempo indeterminato. L’incarico potrà avere termine, anche prima della scadenza, per eventuali disposizioni o cause che ne precludono il proseguimento .

5. Il conferimento dell’incarico nonché la stipula del contratto di lavoro a tempo determinato saranno effettuati previo controllo del possesso dei requisiti di ammissione all’impiego. Ferma restando la responsabilità penale per false dichiarazioni del candidato, l’eventuale mancanza dei requisiti prescritti per l’assunzione comporterà la non stipulazione del contratto di lavoro o l’immediata risoluzione dello stesso, se già stipulato.

2 Trattamento economico

1. Il trattamento economico è quello stabilito, per la categoria di inquadramento D-D1, dalle norme del CCNL del Comparto Regioni/Autonomie locali in vigore al momento dell’assunzione, da ridursi proporzionalmente all’orario di lavoro.

2. Ad integrazione dei suddetti compensi fissi e continuativi si corrisponderà la retribuzione di posizione e la retribuzione di risultato ai sensi dell’art. 10 c. 3 del C.C.N.L. 31 marzo 1999.

3. Mansioni

1. Il soggetto incaricato svolgerà le funzioni di Responsabile del 4°Settore Tecnico.

Sarà collocato a tutti gli effetti nella struttura amministrativa dell’Ente e dovrà provvedere ai compiti ed alle mansioni che istituzionalmente fanno capo alla figura di Responsabile di Settore organizzativo, nonché ad ogni altra funzione prevista dall’art. 107 del D. Lgs. n. 267/2000 e dalle disposizioni regolamentari riconducibili alla qualifica funzionale ed al servizio di competenza.

2. Rientrano nelle funzioni di Responsabile del Settore l’obbligo di esprimere su ogni proposta di Deliberazione della Giunta o del Consiglio i pareri di cui all’art. 49 del D.Lgs. n. 267/2000 con assunzione di responsabilità per ogni conseguente effetto; provvedere con proprie determinazioni numerate, datate e raccolte in numero progressivo e per anno di competenza per il Settore a lui assegnato; stipulare i contratti per conto dell’Ente inerenti il proprio Settore; assumere la responsabilità dell’istruttoria delle deliberazioni, delle pratiche e curare l’esecuzione dei provvedimenti; fornire collaborazione, assistenza e consulenza agli organi di governo dell’Ente.

3. Nell’espletamento dell’incarico dovrà rispettare il segreto d’ufficio e la riservatezza.

4. L’incaricato si impegna a non svolgere contemporaneamente attività lavorative che siano in contrasto con i doveri di imparzialità assunti verso il Comune e di incompatibilità previsti dalla legge.

4 Requisiti di partecipazione

1. Per partecipare alla selezione, i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti generali e speciali:

a. Cittadinanza italiana oppure la cittadinanza di uno degli Stati dell’Unione Europea, ai sensi dell’art. 38 d. Lgs. 30.03.2001 n. 165 e D.P.C.M. 7/02/1994 n. 174 e negli altri casi previsti dalla normativa vigente;

b. Età non inferiore ad anni 18 compiuti e non superiore a quella prevista dalle norme vigenti per il collocamento a riposo;

c. Idoneità fisica all’impiego, in relazione alle mansioni per il profilo messo a selezione;

d. Godimento dei diritti civili e politici;

e. Non essere stato destituito, dispensato o licenziato dall’impiego presso una pubblica Amministrazione per motivi disciplinari ovvero non essere stato dichiarato decaduto da un impiego statale ai sensi dell’art. 127, comma 1, lett.d) del D.P.R. 10 gennaio 1957 n. 3 e ss. mm. ed ii.;

f. Non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso o altre misure che escludano dalla nomina o siano causa di destituzione da impieghi presso le Pubbliche Amministrazioni;

g. Limitatamente ai concorrenti di sesso maschile nati prima del 31.12.1985, l’essere in posizione regolare nei confronti degli obblighi militari di leva;

h. Laurea in Ingegneria o Architettura o Laurea breve

i. Abilitazione all’esercizio della professione o iscrizione all’Albo;

j. Specifica esperienza maturata, comprovata da idonea documentazione, presso pubbliche Amministrazioni locali, attinenti alla professionalità richiesta;

k. Adeguata conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse (quali ambiente Windows, applicativi MS Office e/o Open Office per elaborazioni testi o fogli di calcolo), posta elettronica, internet;

2 I requisiti prescritti per l’ammissione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine stabilito nel presente avviso di selezione per la presentazione delle domande di partecipazione.

3 L’Amministrazione ha facoltà di prorogare o riaprire, con motivato provvedimento del competente organo, il termine di cui sopra, come può revocare la selezione indetta quando motivi di opportunità lo richiedano.

5 Termini e modalità di presentazione delle candidature

1. I candidati interessati dovranno far pervenire, a pena di esclusione, la domanda entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 20 Giugno 2014 presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Casamarciano, Piazza Umberto I°. Detta domanda, da redigersi in carta semplice, dovrà essere sottoscritta, indirizzata al Comune di Casamarciano e dovrà essere inserita in busta chiusa, indicando dettagliatamente sull’esterno la seguente dicitura: “avviso pubblico per il conferimento dell’incarico di Responsabile del 4° Settore Tecnico del Comune di Casamarciano ai sensi dell’art. 110, comma 1, del D. Lgs. 267/2000. “Domanda di partecipazione”, nonché il mittente.

2. La domanda di ammissione, pena l’esclusione dalla selezione, dovrà essere trasmessa esclusivamente con una delle seguenti modalità:

- Spedita a mezzo Raccomandata con avviso di ricevimento (A.R.) al seguente indirizzo:

Comune Casamarciano (Prov. Napoli) Piazza Umberto I^.

La data di presentazione delle domande è stabilita e comprovata dal timbro a data dell’ufficio protocollo comunale accettante. Non saranno prese in considerazione domande pervenute al Protocollo dell’Ente oltre il termine indicato, anche se spedite e ricevute dall’Ufficio Postale in data antecedente.

- Consegnata direttamente all’Ufficio Protocollo del Comune di Casamarciano;

3. L’Amministrazione non assume alcuna responsabilità per la dispersione delle domande dipendente da errore del candidato nell’indicazione del proprio recapito, da mancata oppure tardiva comunicazione degli eventuali mutamenti sopravvenuti rispetto all’indirizzo indicato nella domanda, né da eventuali disguidi postali o di qualsiasi natura comunque imputabili al fatto di terzi, a caso fortuito o a forza maggiore.

4. I candidati dovranno autocertificare ai sensi del D.P.R. 445/2000, sotto la propria responsabilità, nella domanda di partecipazione alla selezione, debitamente sottoscritta, il possesso dei requisiti prescritti.

5. Alla domanda dovranno essere uniti, a pena di esclusione:

- Fotocopia del documento di identità valido;

- Curriculum formativo e professionale sottoscritto dal candidato;

6. Il curriculum potrà essere corredato, a scelta del candidato, dalla relativa documentazione probatoria o di supporto.

6 Selezione dei curricula e conferimento dell’incarico

1. Esaminati i curricula pervenuti entro il termine prefissato dal presente avviso, in esecuzione dei poteri conferitigli dalla legge, dallo Statuto e dal Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi, il Sindaco, solo nel caso in cui individuerà una professionalità adeguata a ricoprire l’incarico di cui trattasi, provvederà alla nomina ed al conferimento dell’incarico con proprio decreto. La nomina, infatti, ha carattere fiduciario ed è basata sull’ intuitu personae , con ampia discrezionalità del Sindaco di scegliere quel candidato, in possesso dei requisiti richiesti, che riterrà più idoneo ad espletare l’incarico ovvero di non procedere ad alcuna individuazione senza obbligo di specifica motivazione nei confronti degli interessati.

2. Gli effetti del decreto restano subordinati, in ogni caso, alla firma del contratto di lavoro.

3. L’Amministrazione si riserva la facoltà di richiedere informazioni e chiarimenti su curricula presentati e di procedere anche a colloqui conoscitivo – motivazionali con i candidati volti a valutare l’esperienza e le qualità professionali possedute per il posto da ricoprire, la capacita relazionale e di gestione del personale, la capacità di comprensione e nella risoluzione dei problemi e l’orientamento al risultato. In particolare, verrà valutata e verificata l’attitudine del candidato ad organizzare, gestire e dirigere il Settore di cui dovrà essere Responsabile.

4. Resta inteso che la procedura di cui al presente avviso viene svolta esclusivamente con finalità conoscitive e non assume caratteristiche concorsuali.

Pertanto non si procederà all’attribuzione di punteggi specifici né alla formazione di graduatoria. La presente selezione non determina alcun diritto al posto né deve concludersi necessariamente con il conferimento dell’incarico a taluno dei soggetti partecipanti, rientrando nella piena discrezionalità dell’Amministrazione valutare la sussistenza di elementi che soddisfino le esigenze della professionalità richiesta.

7 Cessazione del rapporto.

1. L’incarico è revocato ed il contratto si intende risolto in caso di:

- inosservanza delle direttive del Sindaco;

- mancato raggiungimento degli obiettivi;

- responsabilità particolarmente grave e reiterata.

2. E’, inoltre, facoltà del Sindaco, trattandosi di un incarico conferito intuitu personae, revocare l’incarico prima della sua naturale scadenza laddove venisse meno il rapporto fiduciario o ancora in caso di sussistenza di precise ragioni di interesse pubblico, concrete ed attuali, nonché in caso di inadempimento da parte dell’incaricato ai compiti ed ai doveri d’ufficio, in caso di insubordinazione o di comportamenti oltraggiosi verso i superiori. La revoca comporta l’automatica risoluzione del rapporto di lavoro. In tal caso il Sindaco ne darà comunicazione scritta all’incaricato indicandone i motivi.

3. Il contratto è risolto di diritto nel caso in cui l’Ente dichiari il dissesto o venga a trovarsi nelle situazioni strutturalmente deficitarie ai sensi dell’art. 110 comma 4 del D. Lgs. N. 267/2000. E’ altresì risolto nel caso di annullamento del provvedimento di incarico che ne costituisce il presupposto senza che l’incaricato possa pretendere alcun tipo di risarcimento.

4. In caso di dimissioni volontarie, l’incaricato dovrà darne congruo preavviso scritto all’Amministrazione almeno 30 giorni prima.

8 Disposizioni varie

1. I dati personali dei soggetti partecipanti, ai sensi del D. Lgs. N. 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni, saranno trattati esclusivamente per le finalità connesse alla gestione del procedimento, in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi.

2. La presentazione della domanda di partecipazione da parte del candidato implica il consenso al trattamento dei propri dati personali compresi i dati sensibili a cura del personale dell’Ente.

3. Per quanto non previsto dal presente avviso si rinvia alle vigenti disposizioni normative e contrattuali in materia nonché degli specifici Regolamenti Comunali.

4. Il Responsabile del procedimento di selezione di cui al presente avviso è il Responsabile del Settore Affari Generali.

5. Il presente avviso sarà pubblicato all’Albo Pretorio del Comune di Casamarciano e sul sito internet www.comune.casamarciano.na.it per quindici giorni consecutivi.

6. L’Ente si riserva di modificare, prorogare o eventualmente revocare il presente avviso a suo insindacabile giudizio.

7. Il presente Avviso di Selezione costituisce lex specialis e pertanto la partecipazione alla selezione comporta implicitamente l’accettazione senza riserva alcuna di tutte le disposizioni ivi contenute.

 

Casamarciano, lì 10 Giugno 2014

 

Il Responsabile del Settore Amministrativo

F.to (Ass.re dott.ssa Carmela De Stefano)

 
Novità tributi PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 04 Giugno 2014 06:52

 

NOVITA' TRIBUTI

Imposta Unica Comunale (I.U.C.)

La nuova imposta introdotta nella Legge di Stabilità 2014 comprende tre differenti tributi:

- una parte patrimoniale, corrispondente all'lmu;

- una parte relativa ai servizi indivisibili, la Tasi;

- una parte relativa allo smaltimento dei rifiuti, la Tari corrispondente alla

vecchia Tares.

IMU: Per l'IMU, che sarà pagata dai proprietari, saranno escluse le prime abitazioni, ad eccezione di quelle considerate di lusso, cioè quelle ricadenti nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9. Dovrà quindi essere pagata per le seconde case e per gli immobili aventi destinazione d'uso diversa da quella residenziale, per le aree edificabili ed i terreni agricoli. Inoltre, poiché l'esenzione prima casa si applica ad una sola pertinenza per ciascuna categoria C/2, C/6 e C7, dovranno pagarla quelle pertinenze che non rientrano in questo caso (ad esempio il secondo box auto, la seconda cantina, ecc.).

Sono considerate direttamente adibite ad abitazione principale e quindi esenti da IMU le seguenti unità immobiliari:

· l'unità immobiliare posseduta a titolo di proprietà o di usufrutto da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata e/o comunque occupata;

· l'unità immobiliare posseduta dai cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non risulti locata e/o comunque occupata;

· l'unità immobiliare e relative pertinenze,concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale.

· Le condizioni attestanti il possesso dei requisiti per usufruire delle agevolazioni ed assimilazioni di cui sopra dovranno essere dichiarate in apposita autocertificazione da presentare all'Ufficio Tributi del Comune.

· Restano confermati i contratti di comodato d’uso già comunicati all’ufficio Tributi.

Le aliquote IMU per l’anno 2014 sono state confermate con atto Consiliare n.13 del 21/5/2014

 

TIPOLOGIA

ALIQUOTE

PRECISAZIONE

1

ABITAZIONE PRINCIPALE classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze,

ABITAZIONE PRINCIPALE in comodato d’uso gratuito ed altre tipologie assimilate

0,4%

esente

Detrazioni spettanti come per legge

2

TERRENI AGRICOLI

0,5 %

 

3

AREE FABBRICABILI

0,9%

 

4

UNITA’ IMMOBILIARE concessa in locazione, eventualmente corredata dalla relativa pertinenza.

0,4%

È necessario che il conduttore vi dimori abitualmente e che vi abbia la propria residenza anagrafica. Occorre presentare copia del contratto di locazione registrato entro il termine per il versamento della seconda rata dell’anno di imposizione.

 

5

UNITA’ IMMOBILIARE (cat.cat. C1 - C3) ove non viene esercitata alcuna attività commerciale e/o artigianale.

0,56%

Condizione necessaria per usufruire di tale aliquota è la certificazione del SUAP dell’Ente che attesti la condizione di inattività nell’unità immobiliare.

6

FABBRICATI RURALI STRUMENTALI (cat. A-C2-C6-C7)

0,2%

 

7

TUTTE LE ALTRE TIPOLOGIE DI IMMOBILI (compresi gli immobili di categoria cat. D) non previste nei punti precedenti

0,76%

Il gettito derivante dalle unità immobiliari accatastate con categoria D spetta allo Stato.

I codici tributi da utilizzare nel 2014 per IMU sono:

“3912” – denominato : “IMU – imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze – art. 13, c. 7, D.L201/2011 – COMUNE”;

3913” - denominato :“IMU – imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale – COMUNE”;

3914” denominato “IMU – imposta municipale propria per i terreni – COMUNE”

3916” – denominato “IMU – imposta municipale propria per le aree fabbricabili – COMUNE”;

3918” - denominato “IMU – imposta municipale propria per gli altri fabbricati- COMUNE”;

3923” – denominato “IMU – imposta municipale propria – INTERESSI DA ACCERTAMENTO – COMUNE”;

3924” – DENOMINATO “IMU – imposta municipale propria – SANZIONI DA ACCERTAMENTO – COMUNE”;

3925” – denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO”;

3930” – denominato “IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE”;

E’ presente sul sito del comune, nella sezione “Servizi al cittadino”, il calcolo IMU on line

·

TASI: La componente relativa alla Tasi sarà pagata per la gestione dei cosiddetti servizi indivisibili, cioè quei servizi come la pubblica illuminazione , la manutenzione delle strade, del verde pubblico ecc. che non vengono offerti dal Comune a domanda individuale.

Questa componente dovrà essere pagata sia dai proprietari che dagli occupanti degli immobili,in particolare al proprietario o altro diritto reale compete l’80 % della quota e il restante 20% agli occupanti, in quest’ultima categoria rientrano ad esempio ,sia i conduttori degli immobili IACP sia i comodatari.

E’ prevista una riduzione del 50% della base imponibile ai proprietari o titolari di altro diritto reale con ISEE inferiore a 5.000,00 euro, da richiedere con apposita istanza documentandone i requisiti secondo il Regolamento Comunale.

Le aliquote TASI sono state approvate con atto Consiliare n. 15 del 21/5/2014:

Aliquota 2 per mille per abitazione principale, ad esclusione delle categorie catastali A/1,A/8 e A/9, e relative pertinenze, ivi comprese le unità immobiliari ad esse equiparate dalla legge;

Aliquota 1 per mille per tutte le altre categorie di attività e tipologie di immobili (fabbricati ed aree fabbricabili);

I codici da utilizzare nel 2014 per la TASI sono:

3958” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili su abitazione principale e relative pertinenze – art.1 , c. 639, Legge n. 147/2013 e succ. modif.”

3959” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili per i fabbricati rurali ad uso strumentale – art. 1, c. 639, Legge n. 147/2013 e succ. modif.”

3960” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili per le aree fabbricabili - art. 1, c. 639, Legge n. 147/2013 e succ. modif.”

3961” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, Legge n. 147/2013 e succ. modif.”

3962” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, Legge n. 147/2013 e succ. modif.”

3963” denominato “TASI – tributo per i servizi indivisibili - art. 1, c. 639, Legge n. 147/2013 e succ. modif.”

E’ presente sul sito del Comune, nella sezione “Servizi al cittadino” un foglio di calcolo TASI.

TARI: Infine, la componente relativa alla Tari, che sarà a carico dell'utilizzatore, sarà quella che andrà a sostituire la Tares e servirà per la gestione dello smalti mento dei rifiuti solidi urbani.

Ai fini della definizione del numero degli occupanti le utenze domestiche si specifica che:

• Per le utenze domestiche condotte da soggetti non residenti nell'immobile, il numero degli occupanti è fissato in una (1) unità.

· Il numero degli occupanti le utenze domestiche è quello risultante alla data del 01.01 dell'anno di riferimento d'imposta (2014).

·

Sono previste nel Regolamento Com.le le seguenti riduzioni:

·associazioni senza scopo di lucro, iscritte all’Albo Comunale che non effettuano somministrazione di alimenti e bevande: riduzione dell’ 80%;

·nuclei familiari costituiti da 3 componenti con ISEE inferiore a € 5.000,00: riduzione del 15 %;

·nuclei familiari costituiti da 4 componenti con ISEE inferiore a € 7.500,00: riduzione del 20%;

·nuclei familiari costituiti da 5 componenti con ISEE inferiore a € 7.500,00: riduzione del 25%;

·nuclei familiari costituiti da 6 e più componenti con ISEE inferiore a € 7.500,00 riduzione del 30 %;

·associazioni senza scopo di lucro, iscritte all’albo Comunale, che effettuano somministrazioni di alimenti e bevande: riduzione del 50 %;

·abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso limitato e discontinuo: riduzione del 30%.

Le condizioni attestanti il possesso dei requisiti per usufruire delle agevolazioni ed assimilazioni di cui sopra dovranno essere dichiarate in apposita autocertificazione da presentare all'Ufficio Tributi del Comune.

Le tariffe TARI sono state approvate con atto Consiliare n.14 del 21/5/2014 come indicate nell’allegato prospetto.

Scadenzeper il pagamento dell'Imposta Unica Comunale 2014

I.M.U.: 16 giugno e 16 dicembre; T.A.S.I.: 16 giugno e 16 dicembre;

T.A.R.I.:30 settembre,30 novembre e 31 gennaio 2015;

E' possibile pagare in un'unica soluzione entro il 16 giugno. (IMU e TASI)

Il pagamento ,per la TASI E PER L’ IMU,può essere effettuato con modello F24 in autoliquidazione.

Per la TARI, invece,il Comune invierà ai contribuenti gli avvisi di pagamento precompilati.

Per qualsiasi chiarimento in merito contattare l'Ufficio Tributi del Comune.

ALLEGATO PROSPETTO TARIFFE

 

 

TARIFFA ANNUALE UTENZE DOMESTICHE

 

n.comp.

Quota fissa - €/mq

Quota variabile -€

1

0,75

70,00

2

0,88

140,00

3

1,00

150,00

4

1,00

160,00

5

1,05

170,00

6 o più

1,05

180,00

 

TARIFFE UTENZE NON DOMESTICHE

Le utenze non domestiche, per i Comuni fino a 5000 abitanti, sono suddivise nelle seguenti categorie:

 

Numero categoria

Utenze non domestiche

Tariffatotale

-€/mq

10/001

Musei,biblioteche,scuole,associazioni,luoghi di culto.

0,85

10/003

Campeggi,distributori carburanti.

5,50

10/002

Stabilimenti balneari.

5,50

20/001

Esposizioni,autosaloni.

5,50

21/001

Alberghi con ristorante

5,50

22/001

Alberghi senza ristorante

4,50

30/002

Case di cura e riposo

5,50

40/001

Uffici,agenzie,studi professionali

5,50

45/001

Banche ed istituti di credito

4,50

25/001

Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli)

5,50

50/004

Edicola, farmacia, tabaccaio, purilicenze

4,50

50/005

Attivita’ artigianali tipo botteghe ( falegname,idraulico,fabbro,elettricista, parrucchiere)

5,00

50/002

Carrozzeria,autofficina,elettrauto

5,00

50/003

Attività industriali con capannoni di produzione

5,50

50/001

Attività artigianali di produzione beni specifici

5,50

80/001

Ristoranti,trattorie,osterie,pizzerie

5,00

60/001

Bar,caffè,pasticceria

5,00

70/001

Supermercato,pane e pasta, macelleria,salumi e formaggi, generi alimentari

4,50

70/002

Plurilicenze alimentari e/o miste

4,50

75/001

Ortofrutta, pescherie, fiori e piante

4,00

90/002

Discoteche, night club

4,00

90/001

Aree scoperte

5,50

 
Verbale Nomina Scrutatori Elezioni Europee PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 30 Aprile 2014 22:06

pag1

pag2

pag4

 

pag3

pag5

 
Copyright © 2014 Comune di Casamarciano. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.
 
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Banner